Luino, nuova intesa su turismo e sport: nasce il Polo Nautico Alto Verbano

Sancito oggi l'accordo tra Camera di Commercio, comune, AVAV, CAI, Canottieri e sub. Al lavoro su un calendario di eventi. Pellicini: "Lago sinonimo di opportunità"
Con la presentazione di un protocollo d'intesa, firmato oggi presso la sede varesina della Camera di Commercio, l'ente di piazza Monte Grappa ha inaugurato un nuovo capitolo nella storia delle sue relazioni con il territorio lacustre.


A beneficiarne è la città di Luino che, con cinque attori protagonisti, comune, Canottieri, AVAV, CAI e Gruppo subacqueo, ha accolto questa mattina la nascita del Polo Nautico Alto Verbano, l'occasione che i partner del progetto, sotto il coordinamento di Angelo Ferloni, attendevano da tempo per rinnovare e rilanciare il ventaglio di proposte che unisce sport e turismo dentro la cornice del Maggiore.
"Un'iniziativa di grande rilievo – ha affermato con orgoglio il presidente di Camera di Commercio Varese, Fabio Lunghi – che dà continuità al percorso già tracciato con la convenzione sottoscritta nel 2016 per la realizzazione del progetto #DoYouLake?, che grazie al contributo di Regione Lombardia ha portato alla riqualifica dell'InfoPoint di Luino, gestito dalla Canottieri, all'acquisto di una barca di canottaggio e di tre imbarcazioni per l'AVAV. Quella che lanciamo oggi – ha sottolineato ancora il presidente – è un'iniziativa che tocca tutti gli aspetti del territorio lungo la costa, il cui potenziale sia turistico che sportivo è stato a lungo nell'ombra in passato".
Un potenziale che, come ha ricordato nel suo intervento il presidente della Canottieri, Luigi Manzo, è stato "riscattato anche grazie alla passione e al legame affettivo con la città di numerosi stranieri provenienti da mezzo mondo, puntualmente sedotti dalle meraviglie naturali offerte dal panorama, pronti quasi sempre a reinvestire tempo e risorse a conclusione di una vacanza sul lago. Un fattore quest'ultimo che testimonia quanto sia ampio e dotato di grande valore il patrimonio su cui ricominciare ad investire facendo rete, unendo le forze, le competenze e la lunga tradizione che accomuna le associazioni firmatarie, rappresentanti del nuovo Polo".
Ne sono convinti anche i presidenti di AVAV, Giovanni Moroni, del CAI Luino, Adriano Rinaldin, e del Salvamento Sub Alto Verbano, Dario Meraviglia, accompagnati inoltre in sala dal presidente di Ascom, Franco Vitella, perché il supporto esterno e l'adesione da più lati alle linee guida sono tra gli altri punti chiave del sodalizio, come confermato dal consigliere regionale Giacomo Cosentino, presente all'incontro per certificare l'unione di intenti anche da parte di Palazzo Pirelli, dove per il governatore Fontana lo sport rimane veicolo preferenziale quando a tenere banco è il gioco di squadra.
Prerogativa del Polo Nautico sarà dunque quella di definire un calendario comune di eventi che, come si è appreso dalle prime anticipazioni, includerà allenamenti e campus per turisti e appassionati, iniziative di running, trekking, orienteering, ma anche altri eventi sportivi che si svolgeranno tra piste ciclabili, sentieri montani e in collaborazione con gli istituti scolastici per la promozione di attività formative.
Il centro di coordinamento sarà quello dell'InfoPoint, ed è proprio a proposito di strutture che il sindaco di Luino Andrea Pellicini, accompagnato dalla consigliera al turismo Laura Frulli, ha ricordato la recente sistemazione del bivacco sul monte Rosa, ad opera del CAI, e l'intervento nell'area canottieri, a pochi passi dall'ex campo sportivo che rappresenta un'ulteriore sfida di cambiamento e trasformazione della città dopo la scommessa sulla riqualifica del lungolago.
"Entro due mesi porteremo in consiglio comunale una modifica del piano regolatore incentrata sul recupero dell'area Ratti – ha spiegato a margine dell'incontro il primo cittadino – dove sorgerà un vero e proprio quartiere nautico, un lido che darà nuova spinta alle risorse turistiche e sportive sulla nostra sponda del lago, finalmente concepita come grande opportunità".
Obiettivi e priorità che dal futuro programma del Polo Nautico alle ambizioni urbanistiche, prendono forma in direzione di un punto d'arrivo ancora una volta ampiamente condiviso: lasciare un ricordo intenso ed indelebile dei soggiorni luinesi.
Testo e foto tratte da Luino Notizie Il quotidiano online dell'Alto Varesotto

logo CAILuino


Via Luini 16
21016 Luino - Varese
tel. 0332 511102
email: cailuino@cailuino.it
PEC: luino@pec.cai.it

PIVA: 01664110127

 

Seguici su facebook